Isole di luce

2008 - 2009


Le stazioni di servizio, durante la notte vere e proprie isole di luce, sono presentate qui come una sorta di specchio del nostro presente. Cercando di andare oltre al concetto fin troppo abusato di non-luogo (Augè 1992), la serie vuole presentare le stazioni di servizio come simboli del nostro sistema simbolico/culturale/economico all’interno delle quali l’uomo è una presenza spersonalizzata, ridotta a scia luminosa. Isole di approdo per il rifornimento, stazioni fisse al bordo della strada che, in linea con i nostri stili di vita occidentale hanno l’obiettivo di soddisfarci 24 ore su 24.

Samuele Mancini, Siena 2010

 

(La serie Isole di luce nasce nell’inverno del 2010, è stata vincitrice della lettura portfolio promossa dal Fabriano Photo Festival ed è stata esposta in occasione del Corigliano Calabro Fotografia)